Buongiorno fanculle/i,

oggi vi darò la mia personalissima ricetta dei malfatti!

Partiamo dall’inizio, questi bocconcini morbidi e gustosi non sono altro che delle polpette di spinaci e ricotta, io amo condirli col sugo.

Sono ottimi anche in bianco ripassati in padella con un pochino di burro.

Oltre a essere un’ottima alternativa ai classici primi piatti è una pietanza super completa.

PREPARIAMOLI

per 2/3 persone VI SERVIRANNO:

RICOTTA 200 gr

SPINACI 400 gr (anche quelli congelati vanno benissimo)

AGLIO, FARINA, SALE E PARMIGIANO QB

PER IL SUGO:

PELATI, CIPOLLA E ERBA CIPOLLINA

Ecco la video ricetta:

SPINACI:

In una padella antiaderente soffriggo l’aglio con un po’ d’olio o se preferite in una noce di burro, quando l’aglio si è imbiondito aggiungo gli spinaci.
Aggiusto di sale e lascio cucinare una decina di minuti.
Una volta cotti e sfreddati tolgo l’aglio e unisco in una ciotola gli spinaci alla ricotta.


Spolvero il tutto con del parmigiano.
Aggiusto con un pochino di farina l’impasto e comincio a fare le palline.

Piccolo consiglio:
Mia madre mette nell’impasto anche un uovo per compattare il tutto, io casualmente ero senza e me la sono tentata! Sono rimasta soddisfatta del risultato ma se volete una consistenza più rigida potete aggiungerlo 😁

Vi descrivo come organizzo la postazione polpette.

Preparo due piatti e ci spolvero sopra un bel pò di farina.
Uno mi servirà per creare la pallina e l’altro per riporla fino a che non arriva il momento di cuocerla.
(Lo stesso piatto vi potrà essere utile nel caso gli gnocchi fossero troppi e voleste conservarli, vi basterà coprirli con una pellicola trasparente e metterli in frigo, si manterranno fino al giorno dopo).

Essendo un impasto molto morbido, per aiutarmi a fare le polpette mi aiuto con due cucchiai.
Col primo cucchiaio prendo il composto e col secondo cucchiaio rovescio gli spinaci direttamente nel piatto precedentemente ricoperto di farina.
Faccio rotolare la pallina nella farina e la ripongo nel secondo piatto e così proseguo fino a che non ho finito l’impasto.

Facciamo il SUGO:

In un tegame fate soffriggere mezza cipolla intera (che poi andrete a togliere a fine cottura) aggiungete i pelati o la polpa di pomodoro ( io amo i Casar) e lasciate cucinare il sugo, aggiustate di sale, olio e aggiungete se vi piace dell’erba cipollina.

Nel frattempo mettete a scaldare dell’acqua in una pentola, salatela e non appena inizia a bollire versateci delicatamente uno a uno i vostri malfatti, girateli delicatamente e scolateli con una schiumarola come vengono a galla.

Potete mettervi accanto il vostro piatto da portata così potrete adagiarli direttamente lì una volta scolati.

Esattamente come fareste con i ravioli, ricopriteli di sugo e spolverate il tutto con un bel pò di parmigiano e …buon appetito!

Questa ricetta è personalizzata quindi è facile che troverete delle varianti rispetto alla ricetta originale, io l’ho collaudata e la amo così!

Per esempio andrebbe usata la ricotta di pecora, perchè rimane più compatta rispetto a quella vaccina… ma io utilizzo quella senza lattosio e mi trovo comunque benissimo!

13 Condivisioni
Tag:, , , , , , , , , , ,